Il tuo browser non supporta JavaScript!

Russia

I gemelli di San Nicola

di Vasilij Nemirovič-Dančenko

editore: Stilo Editrice

pagine: 136

/
14,00 13,30

Puglia di carta

Scrittori stranieri dell'età moderna e contemporanea in viaggio tra parole e immagini

editore: Stilo Editrice

pagine: 144

/
60,00 57,00

La comunicazione nei mass media: l'esperienza russa

editore: Stilo Editrice

pagine: 214

/
20,00 19,00

Lenin

La formazione di un rivoluzionario (1870-1904)

di Guido Carpi

editore: Stilo Editrice

pagine: 246

/
18,00 17,10

Le stagioni dell'amore

di Michail Alekseevič Kuzmin

editore: Stilo Editrice

pagine: 172

/
18,00 17,10

Picasso e dintorni

di Ivan Aksënov

editore: Stilo Editrice

pagine: 170

Il primo studio monografico su uno dei più importanti artisti del Novecento
18,00 17,10

Scritti sulla cultura russa (1910-1960)

di Tommaso Fiore

editore: Stilo Editrice

pagine: 208

Una selezione di articoli e saggi dedicati da Fiore alla storia, alla letteratura e alla cultura russa
16,00 15,20

Tommaso Fiore e la Russia

Il riscatto degli oppressi tra meridionalismo e socialismo

di Marco Caratozzolo

editore: Stilo Editrice

pagine: 176

/
18,00 17,10

Evgenij Kropivnickij e altri esperimenti di sopravvivenza letteraria

di Massimo Maurizio

editore: Stilo Editrice

pagine: 170

Questo libro indaga come gli scrittori italiani nati negli anni Sessanta, Settanta e Ottanta abbiano raccontato (attraverso romanzi, novelle, reportage e poesie) la prostrazione dei soggetti sottoposti al precariato. A questa temporaneità del lavoro fa da specchio la temporaneità esistenziale: il precariato, infatti, produce una liquidità delle identità e nuove forme di ‘alienazione’, raccontata secondo modalità che lontanamente richiamano la letteratura industriale di Volponi. Si scopre, però, che le nuove generazioni non possono inquadrare in maniera ‘totale’ ed ‘epica’ il dramma sociale che si è abbattuto in Italia, poiché il grado di consapevolezza e di ‘esperienza’ della realtà è ormai ridotto a frammenti, essi pure temporanei e funzionali a un mercato editoriale che subordina la profondità alla leggerezza, la durata estetica alla consumabilità commerciale, la stabilità del libro alla volatilità della letteratura digitale.
20,00 19,00

Oliver Cromwell

di Anatolij Lunačarskij

editore: Stilo Editrice

Il melodramma storico Oliver Cromwell (1919) di Anatolij Lunačarskij (1875-1933), Commissario del popolo per l’Istruzione del primo Governo sovietico, è uno dei testi più significativi dei ‘misteri rivoluzionari’ dell’Ottobre teatrale. La proiezione ideale della rivoluzione inglese del ’600 su quella bolscevica dell’Ottobre 1917 nasce sulla scorta d’una visione storiografica stabilizzata dal succedersi delle Rivoluzioni in Europa: quella puritana attrasse Lunačarskij anche per via della sua tendenza a vedere nel socialismo una nuova ‘religione’ dell’Umanità. Un rinnovato esercizio di teopoiesi, nel quale s’intrecciano motivi politici, sociali e culturali (inclusa una nota di massoneria). La singolare figura intellettuale e politica dell’Autore, che ebbe con Lenin e col Partito bolscevico uno stretto rapporto sempre nutrito di discussioni teoriche, e la valenza storica del suo Eroe, indussero la rappresentazione del testo –ormai semidimenticato – in Cecoslovacchia, nei mesi cruciali della ‘Primavera di Praga’.
16,00 15,20

Il canto l'incanto il grido

Tre poetesse dell'Europa centro-orientale

editore: Stilo Editrice

pagine: 184

Questo volume presenta tre identità femminili estremamente diverse, le tre ‘identità contro’ della polacca Kazimiera Iłłakowiczówna (1888-1983), della russa Ksenija Nekrasova (1912-1958) e della romena Marta Petreu (n. 1955), tre autrici dell’Europa centro-orientale che, nel loro insieme, hanno percorso un lungo e tortuoso cammino, incominciato negli ultimi decenni del XIX secolo e giunto fino ai primi anni del XXI, che racchiude e amplia quindi le contraddizioni del ‘secolo breve’, con le sue guerre, le sue dittature e le sue illusioni tradite. Temi quali il dolore, la solitudine, la morte, ma anche l’estasi e il miraggio della redenzione vengono soppesati, meditati, sofferti da prospettive e con atteggiamenti molto diversi – mi(s)tico nel caso di Nekrasova, furioso-misoteista nel caso di Petreu, evangelico e ‘francescano’ nel caso di Iłłakowiczówna – per ritrovarsi nella dimensione inattesa di una ricerca sempre personalistica, genericamente ascrivibile alla sfera dello ‘spirituale’.
16,00 15,20

Pensare la Rivoluzione russa

di Luciano Canfora

editore: Stilo Editrice

pagine: 136

«Io faccio in questo momento unʼesperienza di comunismo. Essa è riuscita parzialmente, ma in molti punti è fallita. Davanti a questi risultati io non intendo far violenza ai fatti. Se Marx si è sbagliato, bisogna riscrivere il Capitale» (Lenin)
14,00 13,30

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.