Il tuo browser non supporta JavaScript!

Foglie e fiori

in uscita
sconto
5%
Foglie e fiori
titolo Foglie e fiori
sottotitolo Patria e fede nelle poesie di un martire in Albania
Autore
Curatore
Traduttore
Argomenti Traduzioni
Poesia
Collana Ovest
marchio Grecale
Editore Stilo Editrice
Formato Libro
Dimensioni 12x19,5
Pagine 170
ISBN 9788899598563
 

Abstract

/
14,00 13,30
 
risparmi: € 0,70
 
Foglie e fiori è una raccolta di poesie pubblicata in Albania nel 1924 quando erano forti i fermenti e le speranze suscitati dalla proclamazione dell’Indipendenza (1912) ed è di grande importanza dal punto di vista storico, culturale e religioso. Attraverso la poesia, ispirata dalla tradizione francescana, Prennushi realizza un felice incontro tra letteratura, tradizione popolare e fede. Nei versi mette a fuoco i valori fondamentali  dell’animo albanese: la patria, la religione, l’amore per la natura, la nazione, la bandiera, il soldato, la donna, la madre e la Beata Vergine. Il testo è accompagnato da un’ampia introduzione e i versi poetici hanno un ricco apparato di note. L'autore, definito il «Thomas Beckett d’Albania», ha ispirato la pièce teatrale Il petalo e il fiore e su di lui è stato girato un film-documentario presentato nel 2015 all'Unesco
 

Biografia dell'autore

Vinçenc Prennushi

VinçencPrennushi (1885-1949), martire della fede e della democrazia in Albania è stato uno dei protagonisti della storia culturale e religiosa del Paese.  Francescano, sacerdote, vescovo, scrittore, poeta, drammaturgo, studioso delle tradizioni popolari, traduttoreanimatore del dialogo interreligioso, amato e stimato da cattolici, ortodossi e musulmani, difensore dell’autonomia della Chiesa dallo Stato. Si oppose strenuamente, infatti, alla dittatura comunista di  Enver Hoxha e al tentativo del regime di creare una chiesa cattolica nazionale separata da Roma; arrestato, morì nel 1949 in carcere per le sofferenze dovute alle torture subite. Si distinse, oltre che per il suo impegno pastorale e la sua devozione, nell'amore per la letteratura e la scrittura pubblicando 42 opere e più di 130 scritti poetici, oltre la raccolta Foglie e fiori, che vedeva come un prezioso strumento di crescita per la nazione e per la Chiesa.  Nel ’93 il Presidente della repubblica albanese, in memoria, lo decorò con il titolo di "Martire della democrazia" e attualmente è il più importante dei trentotto martiri albanesi beatificati nel 2016.

Rassegna stampa per Foglie e fiori

a cura della redazione
a cura della redazione
di Gaetano Dammacco
di Vito Lacirignola

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.