M. Maurizio (a cura di) || DEVIANDO SOLLECITO DALLA ROTTA

Orbita_piattoDEVIANDO SOLLECITO DALLA ROTTA
Antologia poetica dalla Lettonia

Autore: Orbìta
Curatore: Massimo Maurizio

ISBN 978-88-6479-185-2
gennaio 2017 • pp. 120 • € 14,00

Genere: antologia poetica
Temi: letteratura post-sovietica, identità delle nuove generazioni
Destinatari: pubblico generico, appassionati di letteratura slava

OPERA. Deviando sollecito dalla rotta è un’antologia che vuole proporre lo sguardo estremamente particolare degli autori sulla realtà circostante, uno sguardo che fonde la visione scettica e spesso impartecipe propria della contemporaneità con il peculiare romanticismo caratteristico della generazione che ha debuttato negli anni immediatamente successivi al 1991. Il contesto specifico della Lettonia post-sovietica concilia un interesse vivissimo per la cultura occidentale innestato però sul substrato precedente, dando vita a sperimentazioni inedite non soltanto in quella parte d’Europa. La scelta di questi testi riflette una tappa nell’evoluzione di uno dei gruppi più interessanti e innovatori nel panorama della poesia contemporanea in lingua russa.

AUTORIOrbìta (Tekst-gruppa Orbita) si è formato nel 1999 a Riga e a oggi riunisce quattro poeti, tre dei quali russofoni (S. Chanin, V. Svetlov, S. Timofeev) e A. Punte, che compone anche in lettone. Oltre alla produzione squisitamente letteraria, pubblicata in edizioni grandemente curate dal punto di vista grafico, i membri di Orbìta si dedicano a progetti multimediali, realizzati in forma di performance poetico-teatrali e di video-poesia, anche grazie alla collaborazione con musicisti e registi. Oltre a essere una delle realtà più sfaccettate e complesse della poesia russa contemporanea, Orbìta rappresenta anche un riuscito esperimento di sintesi multiculturale nel panorama del territorio dell’ex URSS, grazie alle frequenti collaborazioni con poeti lettoni e alla traduzione e diffusione di questa cultura ben oltre i confini del Paese.

CURATORE. Massimo Maurizio è ricercatore di Lingua e letteratura russa presso l’Università degli Studi di Torino. Si occupa di poesia contemporanea e di letteratura russa non ufficiale del periodo staliniano. È autore di numerosi articoli e saggi e di due monografie: Bespredmetnaja junost’ Andreja Egunova: tekst i kontekst (lzd-vo Kulaginoj- Intrada, 2008) e Prossima fermata: Cremlino. Percorsi reali e immaginari per la Mosca letteraria (Bonanno, 2011). La sua attività di traduttore verte sulla poesia russa del XX secolo, con particolare attenzione agli ultimi tre decenni. Nel 2013 ha curato e tradotto «La massa critica del cuore…». Antologia di poesia russa contemporanea (Mimesis-Hebenon) e nel 2016 disAccordi. Antologia di poesia russa 2003-2016 (Stilo).

Acquista ora con il 15% di sconto e spese di spedizione a nostro carico






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *