Incontro sulla legalità per ‘Chi legge arriva primo’ || 21 luglio, Bari

venerdì 21 luglio, dalle ore 10.00, presso la Fondazione Giovanni Paolo II (via Marche, 1) nel quartiere San Paolo, per il Festival ‘Chi legge arriva primo’, si terrà l’incontro Parliamo tra madri, un dialogo tra Lella Fazio e Francesca Bucci e le madri del quartiere.
Modera Marica Todaro.
IL FESTIVAL

L’ambizione del Festival, realizzato dalla Casa Editrice Stilo con il sostegno della SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori (l’idea è vincitrice del bando Periferie urbane del progetto Sillumina, promosso dalla SIAE), è quella di potenziare i centri della cultura nelle zone periferiche della città facendo leva sull’importanza della lettura nella crescita personale e nel riscatto della comunità. Leggere è aprire una finestra sul mondo, guardare oltre la linea dell’orizzonte, vivere tante vite quanti sono i racconti, avvicinare luoghi e genti lontane in un viaggio che arricchisce giorno dopo giorno.

I quartieri periferici di Japigia, Marconi-San Girolamo-Fesca e San Paolo, ossimori di bellezza e distacco, spazi di energia in continuo movimento, diventano teatro di una lunga serie di eventi che avranno come tema principale il confronto con le altre culture e l’incontro con l’Altro. Musicaintercultura, letteraturaarte ma anche cittadinanza attiva e legalità saranno le parole chiave della rassegna che si compone di otto spettacoliventi presentazioni letterarietre attività laboratorialiper bambini e ragazzi, più altre attività di promozione del libro, con un ricco staff di giovani professionisti under 35.

L’obiettivo è quello di sostenere la cultura dalle periferie e non si esaurirà nei singoli eventi ma si concretizzerà con il potenziamento degli spazi del libro già esistenti e con la promozione di nuovi e inusuali spazi culturali con la collaborazione degli enti e delle associazioni già presenti nei quartieri come le comunità straniere, la Fondazione Giovanni Paolo II, il Comitato Genitori della scuola Marconi, l’associazione dei Residenti di San Cataldo, il CUS – Centro universitario sportivo, la Cooperativa Tracceverdi e la Biblioteca Nazionale ‘Sagarriga Visconti-Volpi’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *