Giovanni Antonio Paglia || RIME

Curatore: Cinzia Nuzzolese

ISBN 978-88-6479-061-9
maggio 2012 • pp. 288 • € 17,00

 

Temi: Rime, canzoniere, Petrarca, Cinquecento, petrarchismo, Giovinazzo

Abstract

OPERA
La figura di Giovanni Antonio Paglia, erudito, storico e poeta di Giovinazzo, che pur nella posizione defilata di rimatore di provincia intrattenne rapporti con i letterati del suo tempo, dimostra come anche la ‘periferia’ fosse lambita dal fermento intellettuale che interessò nel Cinquecento le corti centro-settentrionali. Fra la sua non copiosa produzione letteraria vanno annoverate anche le Rime, canzoniere conservato in forma autografa presso la Biblioteca Ambrosiana, e databile dal frontespizio al 1579. Il ‘racconto lirico’ muove dall’innamoramento, passa per l’esperienza del pentimento, e giunge infine all’approdo catartico, suggellato significativamente dall’immagine della «Donna celeste».
Si pubblica qui per la prima volta il canzoniere di Paglia, con una corposa introduzione che ricostruisce lo scenario storico-culturale in cui le Rime furono scritte e analizza i testi e il rapporto con i modelli.

CURATRICE
Cinzia Nuzzolese è nata a Trani nel 1983. Dopo la maturità classica, nel 2007 si è laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Bari con una tesi in Teoria e Storia dei Generi Letterari, avente come argomento la novella di ispirazione verista in Basilicata, e, in particolare, lo studio comparato della produzione narrativa di Nicola Marini e Tommaso Claps. Presso la stessa Facoltà nel 2010 ha conseguito, con il massimo dei voti, la laurea magistrale in Filologia Moderna, presentando una tesi sul petrarchismo, incentrata sull’analisi delle Rime di Giovanni Antonio Paglia, un canzoniere inedito della produzione lirica del Cinquecento, dato qui per la prima volta alle stampe.

Acquista ora con il 15% di sconto e spese di spedizione a nostro carico
 

 




 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *