Azem Shkreli || PAROLE DI PIETRA

ParoledipietraPoesie dal Kosovo

ISBN  978-88-6479-046-6
settembre 2011 – II edizione
pp. 76 • € 10,00

Genere: poesia
Temi: cultura albanese, passato e presente del popolo, esperienza esistenziale

Opera
Parole di pietra è testimonianza della maturità e della grandezza di una cultura, quella albanese, poco conosciuta nel resto d’Europa perché oscurata dai fatti della politica e dell’odio interetnico. Ma è, soprattutto, un atto di fede nei confronti della parola poetica: nata da un processo creativo estenuante e doloroso, la poesia, ‘sangue della penna’, è la sola forza in grado di infrangere il male, è verbo che si contrappone al silenzio dell’odio, è resistenza, restituzione di un equilibrio intellettuale e spirituale che ‘il fiore maligno’ disseminato fra la gente ha del tutto sconvolto. Shkreli indaga l’esperienza esistenziale, ne fa emergere l’essenza e la tragicità e le illustra con immagini di grande impatto. Il passato glorioso del suo popolo, interiorizzato e conservato, si intreccia con il presente in cui l’intellettuale ha una missione: rifiutarsi di tacere, nella consapevolezza che quando anche la parola ci avrà abbandonati per sempre, avremo perso ogni speranza di redenzione.

Autore
Azem Shkreli (Shkrel, 1938 – Prishtina, 1999) è considerato un simbolo del rinnovamento culturale del popolo albanese nel dopoguerra. La sua levatura culturale e la sua carriera giornalistica e letteraria hanno fatto di lui un punto di riferimento per gli intellettuali del suo tempo; la ricchezza e varietà dei significati, insieme alla ricercatezza del linguaggio e dello stile, hanno reso la sua opera riconoscibile come letteratura dell’impegno morale e della presa di coscienza. Ha scritto principalmente raccolte poetiche; fra le più importanti ricordiamo: Le gemme (1960), Conosco una parola di pietra (1969), Dalla bibbia del silenzio (1975), Il battesimo della parola (1981), Il canto del gufo (1986), Lirica sotto la pioggia (1994), Uccelli e pietre (1995). Nel 1961 ha pubblicato il romanzo La carovana bianca, del quale ha prodotto una nuova versione nel 1996. Ha inoltre pubblicato una raccolta di racconti (Gli occhi di Eva, 1975) e due drammi (I fossili, 1968; La tomba del cuculo, 1983). Le sue opere sono state tradotte in diverse lingue.

Acquista ora con il 15% di sconto e spese di spedizione a nostro carico
 

 




 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *